Area Riservata

L'immobile “Le Murate” di Firenze, nato come convento di clausura nel '400, è stato destinato nello scorso centennio a penitenziario fino alla fine degli anni ottanta.

L’intervento ha messo in atto l’esecuzione di tutte una serie di lavorazioni esattamente opposte a quelle eseguite in precedenza nel corso degli anni e, cioè, eliminare tutte le barriere che da sempre hanno consentito l’impenetrabilità, tanta esterna che interna, al punto di renderlo usufruibile alla città come spazio aperto per attività sociali e, il tutto, senza alterare l’aspetto e la fisionomia dell’immobile.

Sono state trasformate tutte le celle in negozi, uffici e unità abitative, mentre i cortili sono stati destinati a piazze per attività sociali corredati da bar, ristoranti e locali di vario tipo.

RSS